Titolo II – Ordinario

Obiettivo dell’azione è favorire lo sviluppo delle attività economiche delle imprese di piccole dimensioni facilitando l’accesso al credito.

beneficiari degli aiuti agli investimenti iniziali sono:

1. microimprese (impresa che occupa meno di 10 persone, realizza un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo non superiori a 2 milioni di euro)

2. imprese di piccole dimensioni (impresa che occupa meno di 50 persone e realizza un fatturato annuo o un totale di bilancio non superiori a 10 milioni di euro)

che operano in una delle seguenti categorie:

Artigianato
Commercio
Manifatturiero sezione “C” del codice ATECO
Costruzioni sezione “F” del codice ATECO
Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli

La misura finanzia tutto quanto necessario per creare una nuova azienda, ampliare quella esistente, cambiare il processo produttivo, diversificare la produzione, ovvero:

impianti, macchinari ed attrezzature industriali e commerciali
arredamenti
autocarri e mezzi mobili non targati se indispensabili al ciclo produttivo
hardware, software e brevetti
acquisto del suolo (nel limite del 10%)
acquisto, costruzione e ristrutturazione dei fabbricati
spese di progettazione ingegneristiche
sito internet (se finalizzato al commercio elettronico)

Intensità dell’agevolazione 

per le Microimprese è prevista una intensità di agevolazione del 45% su un importo massimo di 600.000 €

per le Piccole imprese è prevista una intensità di agevolazione del 45% su un importo massimo di 1.000.000 €

L’investimento minimo ammesso è di 30.000 €  e alle imprese per gli investimenti in nuovi macchianri ed attrezzature potrà essere erogato un contributo aggiuntivo in conto impianti che non potrà essere superiore al 20% dell’investimento e all’ importo massimo di € 200.000,00.

Comment are closed.