Start Up N.I.D.I.

Regione Puglia finanzia  N.I.D.I.  – Nuove iniziative d’impresa della Regione Puglia.

 

Attraverso NIDI la Regione sostiene le microimprese di nuova costituzione con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile. L’obiettivo di Nidi è quello di agevolare l’autoimpiego di persone con difficoltà di accesso al mondo del lavoro.

 

In sintesi il finanziamento ha le seguenti caratteristiche:

 

CHI FINANZIA.

 

Può richiedere l’agevolazione chiunque voglia avviare una nuova impresa. In caso di impresa già costituita, è possibile presentare domanda solo se la costituzione è avvenuta da meno di 6 mesi e non si è emesso la prima fattura e non si è percepito corrispettivi. L’impresa dovrà essere partecipata per almeno la metà, sia del capitale sia del numero di soci, da soggetti appartenenti ad almeno una delle seguenti categorie:

 

  • giovani con età tra 18 anni e 35 anni;
  • donne di età superiore a 18 anni;
  • disoccupati che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato negli ultimi 3 mesi;
  • persone in procinto di perdere un posto di lavoro
  • lavoratori precari con partita IVA (meno di 30.000 € di fatturato e massimo 2 committenti)

 

L’impresa ancora da costituire deve avere meno di 10 dipendenti.

 

Sono ammesse a NIDI le sole imprese corrispondenti alle forme giuridiche: DITTA INDIVIDUALE, SOCIETA’ COOPERATIVA con meno di 10 soci, SOCIETA’ IN NOME COLLETTIVO, SOCIETA’ IN ACCOMANDITA SEMPLICE, ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI, SOCIETA’ A RESPONSABILITA’ LIMITATA.

 

QUANTO FINANZIA.

 

Se si prevede di avviare l’impresa con investimenti fino a € 50.000 l‘agevolazione è pari al 100%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.

 

Se si prevede un investimento compreso tra € 50.000 ed € 100.000 l‘agevolazione è pari all’90%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.

 

Per investimenti compresi tra € 100.000 ed € 150.000 l‘agevolazione è pari all’80%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.

 

È inoltre previsto un contributo sulle spese di gestione dei primi sei mesi pari ad € 5.000.

 

COSA FINANZIA.

 

INVESTIMENTI

 

·         OPERE EDILI E ASSIMILATE

 

·         MACCHINARI DI PRODUZIONE,IMPIANTI ATTREZZATURE VARIE E AUTOMEZZI DI TIPO COMMERCIALE

 

·         PROGRAMMI INFORMATICI.

 

SPESE DI ESERCIZIO

 

·         MATERIE PRIME SEMILAVORATI, MATERIALE DI CONSUMO

 

·         LOCAZIONE DI IMMOBBILI O AFFITTO DI IMPIANTI

 

·         UTENZE

 

·        PREMI PER POLIZZE ASSICURATIVE.

 

QUALI SETTORI FINANZIA.

 

  • ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
  • COSTRUZIONI ED EDILIZIA
  • RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI
  • AFFITTACAMERE E BED & BREAKFAST
  • RISTORAZIONE CON CUCINA (SONO ESCLUSE LE ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE SENZA CUCINA QUALI BAR, PUB, BIRRERIE, PASTICCERIE, GELATERIE, CAFFETTERIE, RISTORAZIONE MOBILE, ECC.)
  • SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
  • ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE
  • AGENZIE DI VIAGGIO
  • SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE
  • ISTRUZIONE
  • SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE NON RESIDENZIALE
  • ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO (SONO ESCLUSE LE ATTIVITÀ DELLE LOTTERIE, SCOMMESSE E CASE DA GIOCO)
  • ATTIVITÀ DI SERVIZI PER LA PERSONA

 

Per le attività di consulenza o professionali è possibile accedere alle agevolazioni esclusivamente in forma di associazione o società tra professionisti.

L’obiettivo di questa schede è fornire un primo orientamento su questa opportunità per chi volesse avviare una nuova attività.
Siamo a disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti riguardo questo bando o altri finanziamenti al momento attivi

Per richiedere la nostra consulenza per presentare la domanda di aiuti alla regione puglia contattare:

 

Rag. Giuseppe Consale e Dott.sa Candido Veronica

Studio: 0832/348899      Cell.347/1050590

 

Comment are closed.